L’esibizionismo femminile

esibizionismo

L’esibizionismo femminile è sempre stato un particolare motore erotico dell’uomo, e lo è tuttora. Basta guardare il modo in cui gli uomini guardano le donne per strada. Fateci caso: passa una bella ragazza in minigonna, tutti si voltano a guardarla, ma se la ragazza ha un atteggiamento di ostentazione delle proprie gambe scoperte, gli sguardi non solo raddoppiano, ma in qualche modo cambiano, restano più ammaliati, affascinati. Certo, la maggior parte degli uomini penserà semplicemente “che troia” ma resta il dato di fatto: se la donna sembra esibirsi consapevolmente e con piacere, attira molto di più gli uomini. Quale che sia il meccanismo cerebrale nascosto nel cervello maschile, sinceramente non lo so, tuttavia essendo donna vedo l’esibizionismo femminile consensuale come un modo per appagare la propria vanità. Pur non sapendo quale sia il meccanismo che spinge gli uomini ad apprezzare maggiormente una donna esibizionista (forse si lega l’esibizionismo ad una maggiore propensione al sesso?), è chiaro che anche l’uomo resta in qualche modo appagato, ed anche eccitato, da una donna che esibisce il proprio corpo. Mentre un uomo esibizionista viene visto come un pervertito o un maniaco, una donna esibizionisma viene invece gradita, ammirata, e perfino corteggiata. Strano ma vero: si dice che molti uomini siano gelosi, e non vogliano mostrare la donna che hanno al proprio fianco, invece poi corteggiano quelle che si mostrano, e che lasciano ammirare pubblicamente squarci di nudità e di pelle quanto più grandi possibili. Anche nel mondo dell’eros (non precisamente pornografico), questo filone è ampiamente sfruttato: esistono siti internet con ampie gallerie videofotografiche di donne esibizioniste che si mostrano in modo flash per strada, lasciando che i passanti godano in un attimo di uno sguardo rubato, di una nudità inattesa. Questo indica che l’esibizionismi femminile per gli uomini non è solo ricerca estetica nel corpo femminile, ma è proprio eccitazione erotica, che è una cosa ben diversa. Per questo motivo, vi lascio in questo caldo agosto una bella galleria di esibizionismo femminile prodotta da uno studio fotografico tedesco.

esibizionismo femminile

IMG_49659
IMG_49662
IMG_49658
IMG_49663
IMG_49661
IMG_49660
IMG_49664
IMG_49667
IMG_49665
IMG_49666
IMG_49669
IMG_49668
IMG_49672
IMG_49670
IMG_49671
IMG_49675
IMG_49673
esibizionismo
IMG_49676
IMG_49677
IMG_49681
IMG_49678
IMG_49679
IMG_49680
IMG_49682
IMG_49683
IMG_49684
IMG_49687
IMG_49685
IMG_49686





The following two tabs change content below.

Clarissa De Vizia

Emigrata in Germania per motivi di studio ai primi anni ’90, si è ritrovata nella fredda terra teutonica come studentessa ventenne squattrinata, per mantenersi gli studi e poter vivere ha iniziato a lavorare a gettone nel mondo del porno tedesco, come fluffer, come figurante, e infine come attrice porno. Conosce il mondo della pornografia industriale dall’interno, in quanto sex worker. Rientrata in Italia a fine anni ’90, con una laurea importante, non è uscita dal mondo dell’intrattenimento per adulti, offrendosi in spettacoli erotici in club privé e locali per adulti, facendosi un nome. Oggi, è una bella signora ultraquarantenne che pratica sport, è salutista e segue ancora il mondo dei live show, lavorando come promoter per un noto sito di webcam, mondo di cui è una profonda conoscitrice e che considera la naturale evoluzione della pornografia industriale, destinata a morire

Ultimi post di Clarissa De Vizia (vedi tutti)

About Clarissa De Vizia 14 Articles
Emigrata in Germania per motivi di studio ai primi anni ’90, si è ritrovata nella fredda terra teutonica come studentessa ventenne squattrinata, per mantenersi gli studi e poter vivere ha iniziato a lavorare a gettone nel mondo del porno tedesco, come fluffer, come figurante, e infine come attrice porno. Conosce il mondo della pornografia industriale dall’interno, in quanto sex worker. Rientrata in Italia a fine anni ’90, con una laurea importante, non è uscita dal mondo dell’intrattenimento per adulti, offrendosi in spettacoli erotici in club privé e locali per adulti, facendosi un nome. Oggi, è una bella signora ultraquarantenne che pratica sport, è salutista e segue ancora il mondo dei live show, lavorando come promoter per un noto sito di webcam, mondo di cui è una profonda conoscitrice e che considera la naturale evoluzione della pornografia industriale, destinata a morire